/, Blog, Prestazione/Questo uomo forte vuole che tu realizzi il tuo potere innato

Questo uomo forte vuole che tu realizzi il tuo potere innato

"La nostra più grande gloria non è non mancare mai, ma risorgere ogni volta che falliamo."

-Ralph Waldo Emerson

Travis Ortmayer conosce una cosa o due sulla forza. In 2009, ha tirato un aereo da jet del peso di quarantaquattro tonnellate come parte delle finali del World's Strongest Man (puoi vederlo qui). Come atleta forte, Travis era diventato piuttosto a suo agio nel compiere imprese che tu o io considereremmo superumane. Dopo otto anni al vertice del suo sport, è stato ufficialmente dichiarato la quinta persona più forte del mondo.

Poi è successo l'impensabile: a metà del L'uomo più forte del mondo di 2010Travis ha rotto la sua caviglia. Piuttosto che dare al suo infortunio il tempo necessario per guarire, una lezione di pazienza che, nelle sue stesse parole, gli ha portato "25 anni per imparare", ha spinto avanti ostinatamente, zoppicando dolorosamente attraverso i concorsi, sviluppando ulteriori lesioni e completamente estenuante lui stesso. Sebbene abbia ottenuto il quarto posto all'Arnold Sports Festival di 2011, la sua formazione ha avuto un enorme successo.

Travis cominciò a risentirsi dello sport in cui aveva orientato la sua vita da quando aveva undici anni. Non stava più gareggiando per il gusto di farlo, ma semplicemente perché aveva bisogno di soldi. Spingendosi troppo forte ha finito per tassare il suo sistema nervoso. È stata una tempesta perfetta di "fatica ormonale aggravata da ferite aggravate dallo stress a casa", come dice lui.

Fu allora che iniziò la crisi di mezza età. Travis smise di allenarsi e gareggiare. "Ricordo che c'erano giorni in cui mi guardavo allo specchio e non riconoscevo nemmeno la persona che mi fissava", mi dice, anni dopo. I risultati nella sua vita personale furono disastrosi.

È un fenomeno che vediamo molto spesso tra gli atleti professionisti al momento del ritiro. Le loro vite si disgregano quando non si ritrovano più a lottare per l'obiettivo che li aveva invocati per una serie di decenni. Un'incredibile percentuale di 78 di giocatori della NFL finisce in bancarotta, senza lavoro o divorziata entro due anni dalla pensione. [1]

Travis ha osservato questo fenomeno e può relazionarsi con esso. "Ero uno di quelli in quella barca. Hai il resto della tua vita davanti a te ma cosa fai con esso? "Dice che era" non sapere chi mi stava guardando indietro "a causare così tanti problemi. "Perché se non conosci te stesso, non ami te stesso, nessun altro ti amerà. Sai, la famiglia e gli amici iniziano a crollare. "Prima che se ne rendesse conto, Travis era divorziata, finanziariamente indigente, viveva in un magazzino, sopravviveva con il fast food e rivendeva oggetti gratuiti a bordo strada per sbarcare il lunario, con quasi cento sterline in meno muscolo sulla sua cornice.

Travis si ruppe duramente dopo la sua ascesa. Ma se guardiamo più a fondo, vediamo che stava subendo un iniziazione di sorta. Se incorporiamo il modello del viaggio dell'eroe in questo racconto, quell'antico schema scoperto e reso popolare dal grande studioso e mitologo Joseph Campbell, potremmo pensare a questo periodo come la "notte oscura dell'anima" di Travis, il tempo in cui affronta le forze oscure del suo inconscio e devono dominarle per realizzare il suo vero sé, estrapolando la saggezza dalla sua sofferenza per servire la sua comunità.

Per tirare fuori un'impresa del genere richiederebbe un tipo di forza diverso da quello che aveva evocato durante i suoi anni di addestramento degli uomini forti, e da un serbatoio molto più profondo dentro di sé. Ma come ogni eroe la cui storia è degna di essere raccontata, è esattamente la forza che Travis ha attinto quando ha iniziato il suo estenuante slog sulla montagna da cui è caduto. È esattamente la forza che evoca oggi mentre tenta l'inconcepibile: 37, otto anni dopo la sua caduta e molti anni più della maggior parte dei suoi concorrenti, Travis si sta ancora allenando per diventare l'uomo più forte del mondo.

La parte ancora più folle? Ha un colpo decente a questo.

Tutti amano una buona storia di ritorno. È collegato al nostro DNA e rafforzato attraverso il nostro ethos culturale. Assaporiamo il paradosso di una persona che si rialza dopo essere stata picchiata. Radichiamo per il perdente perché noi stessi desideriamo trionfare sulle nostre stesse avversità.

È per questo che ci emozioniamo durante film come Rocky, Seabiscuit e Slumdog Millionaire. Ci ispirano ad andare avanti, anche quando le chips sono giù. Le improbabili storie di JK Rowling, Michael Jordan e Abraham Lincoln ci insegnano che il fallimento non è solo una parte naturale dell'essere umano; è spesso un prerequisito per un vero successo. Alcuni dei più grandi successi pubblici hanno subito i più grandi insuccessi privati.

Ma chi siamo noi per immaginare questi destini di successo per noi stessi? È fin troppo facile relegare queste storie nel regno della fantasia, riservato a pochi eliti che sono in qualche modo a conoscenza delle leggi universali di cui non siamo a conoscenza. Sembra improbabile che le nostre storie di ritorno possano equivalere a qualcosa di così potente.

Travis Ortmayer - Concorrente professionista Strongman

Entra in Travis, che crede che tali destini appartengano a tutti, compresi i più oppressi tra di noi. Sebbene la sua storia possa essere facilmente trasformata in un film di successo, sa che in fondo lui è come ognuno di noi, che ognuno di noi è immerso nel nostro viaggio dell'eroe. Il suo rinnovato sforzo per diventare l'uomo più forte del mondo è molto più che rivendicare il titolo di incoronazione. Spera di cambiare il modo in cui vediamo il potenziale umano stesso, non solo all'interno del mondo dell'atletica forte ma in tutte le parti della società. Un anno 37 che avrebbe dovuto chiamarlo anni fa, Travis ignora l'analisi secondo cui è troppo vecchio per essere un contendente. In tal modo, fornisce ispirazione a quelli di noi a cui è stato detto che non corrisponderà a ciò che sogniamo più profondamente per noi stessi.

Nelle sue stesse parole, "La principale differenza tra ora e allora è che l'obiettivo è lo stesso, ma con intenzioni diverse. Quindi, mentre il mio obiettivo prima era: "Voglio vincere l'Uomo più forte del mondo, voglio vincere il primo posto all'Arnold, voglio essere il migliore", non c'era niente oltre. Quindi, anche se avessi vinto quelle cose, avrei potuto finire con lo stesso ragazzo che si guardava allo specchio senza sapere chi diavolo fosse dopo. Ora voglio vincere World's, voglio vincere il primo posto all'Arnold, voglio essere il migliore, voglio creare record mondiali, ma voglio farlo perché voglio dimostrare a tutte le persone che stanno prendendo a calci i loro culi da soli nella vita che possono tirarsi fuori da esso, che possono raccogliersi ".

Travis si rende conto dell'enormità della sfida a cui è confrontato. Nel mondo sempre più competitivo degli uomini forti, la nozione di mettere in scena un ritorno di successo è inaudita. Dice: "Non sono riuscito a trovare nessun esempio di persone che sono state in grado di mettere in scena dei successi comeback, almeno in uno sport da solista come strongman. Credo che nel pugilato, ho visto alcuni ragazzi tornare, ma di solito si colorano. Ho visto alcuni altri uomini forti tentare di fare delle rimonte e lo sport li ha superati, e quindi ero un po 'preoccupato per questo. Ma a quel punto sapevo che era solo mettere un piede di fronte all'altro. Era solo un po 'lo stesso modo di pensare di come ho subito una ferita. Continui a credere, vedi dove puoi essere, e poi fai i piccoli passi per arrivarci. "

Lesioni vanno di pari passo con questo sport. È discutibilmente innaturale sollevare, tirare, trasportare e lanciare quantità così sorprendenti di peso, e farlo migliaia di volte per decenni. La quantità di stress che mette sul corpo non può essere sopravvalutata, e sicuramente spiega perché Travis ha avuto dozzine di feriti, alcuni dei quali hanno resistito per anni e gli hanno impedito di raggiungere il titolo di coronamento. Oltre all'età, questo è un altro fattore contro di lui, il fatto che molte delle sue vecchie ferite hanno continuato a riattivarsi.

L'anno scorso durante l'allenamento, ha teso l'inguine e riattivato una vecchia ernia addominale. Eppure, nonostante questi infortuni, Travis ha stabilito un altro record mondiale (all'inizio della sua carriera, ne ha piazzati dodici). A novembre 12th di 2018, Travis Ortmayer ha stabilito il record mondiale per l'evento 400 lb. Tombstone carry alle finali mondiali di Strongman Champions League a Cozumel, in Messico, trasportando i metri 82 (puoi vedere che qui). Si è piazzato quarto nel campionato generale. È stato un testamento di quanto è arrivato e di quale colpo ha per raggiungere il suo obiettivo.

Travis ha finalmente imparato come fare un passo indietro per fare diversi passi in avanti. Due settimane dopo aver stabilito il record del mondo, entrò per un intervento chirurgico all'ernia, sapendo perfettamente che sarebbe tornato indietro di mesi in termini di capacità di allenarsi. Ma sapeva anche che era giunto il momento di correggere questo punto debole abbagliante, altrimenti rischierebbe di riattivarlo di nuovo mesi dopo.

Questo segna una grande evoluzione nella sua carriera. Sebbene il suo corpo sia molto più vecchio, anche la sua mente è molto più saggia. Che vantaggio è, e Travis lo riconosce. "Sai, la gente dice sempre, 'Se solo sapessi quello che so ora, allora potrei davvero fare qualcosa con qualsiasi cosa. E la ragione per cui dicono che è perché sono più grandi e non sono fisicamente in grado di fare ciò che hanno fatto allora. Sento che potrei essere un'eccezione a questo. Perché ora lo so, ma sono ancora capace di fare quello che ho fatto allora, quindi sono armato di quella conoscenza e sento di poterlo fare come se fossi quel bambino a ottenere quella saggezza in tenera età e ad andare a pieno forza con esso. '"

Travis non è il tipico uomo forte. Sebbene assomigli da vicino a Hulk, rimette lo stereotipo sul fatto che tale muscolatura va di pari passo con la non-intelligenza. In effetti, è enormemente articolato, e questo è ciò che ha catturato maggiormente l'attenzione del nostro principale inventore, Richard Lee, quando i due hanno iniziato a incontrarsi nove mesi fa. Travis vive proprio qui a Reno, in Nevada, dove abbiamo il nostro ufficio, quindi era praticamente inevitabile che i due si inciamparessero l'un l'altro e iniziassero a discutere di ferite e recupero atletico.

Era un dialogo avvincente e certamente controintuitivo, perché entrambi gli uomini hanno studiato lesioni a livelli profondi, ma da punti di vista completamente opposti, uno dal laboratorio, l'altro dalla palestra. Richard sentiva fortemente che i nostri prodotti avrebbero potuto aiutare Travis, che, sempre studente curioso, accettò di sperimentarli. Dopo aver osservato che avevano effetti di riparazione dei tessuti reali e erano in grado di abbassare sostanzialmente i livelli di infiammazione nel corpo, fu venduto. È nata una partnership reciprocamente vantaggiosa.

Travis utilizza l'Equitonic 9 per il recupero.

Siamo onorati che Travis abbia deciso di impiegare l'uso dei nostri prodotti nella sua formazione e competizione. Lui ha Questo per dire di Equitonic 9 pochi minuti dopo aver stabilito il record mondiale nell'evento di Tombstone carry a novembre. Alla domanda su cosa stava applicando ai suoi muscoli doloranti, ha risposto, "The Equitonic. È l'Infratonic ma per i cavalli. Credo di essere un po 'più grande dell'uomo medio. Ma sai una cosa? L'ho usato per tutto il weekend. Ho appena stabilito un record mondiale sul [Tombstone] carry. Misuratori 82 con una pietra 400 lb. Penso che stia andando bene. In effetti, non ho avuto crampi in questa competizione, nessun spasmo muscolare, nessuna costrizione oltre alla normale usura dopo un evento. Ma nessuna ferita, nessuna fatica in eccesso di cui parlare. Penso che questa cosa stia facendo il trucco. Grazie, Richard. "

Richard ha incontrato Travis un paio di mesi dopo per intervistarlo ufficialmente (puoi vederlo qui). Richard ha chiesto a Travis come i prodotti lo hanno aiutato. Ha risposto: "Direi che i prodotti mi stanno aiutando perché, beh, nella mia professione, uomo forte, battiti corporei quotidiani fondamentalmente, creo molta infiammazione, molto dolore, molti danni al tessuto, che è parte del processo di ricostruzione e di renderti più forte. Ho usato il Infratonic e il Vitalrest principalmente per promuovere il flusso di sangue, sollievo dal dolore. Sento che aumenta la mia capacità di recupero, la velocità con cui le mie cellule guariscono in modo che da un allenamento all'altro, sono recuperato, aggiornato e posso fare tutto il possibile per ottenere il massimo dal prossimo allenamento. "

Cercare Travis Ortmayer nei titoli. Facciamo il tifo per lui, che la sua determinazione a vincere lo porterà al successo. Speriamo che il nostro supporto lo aiuti a diventare più forte e più a prova di infortunio nel suo ritorno. Ma vogliamo anche sottolineare quale enorme successo ha già ottenuto dopo essersi rialzato dopo essere caduto, e per aver messo le sue viste così in alto quando il mazzo è stato impilato contro di lui. Ha "scelto ciò che dovrebbe essere impossibile", come Richard mettilo, e perseguitalo con un fervore che è ammirevole. Lo troviamo molto stimolante, uno dei motivi per cui siamo così entusiasti che ha deciso di collaborare con noi. Speriamo che la sua storia raggiunga il maggior numero di persone possibile. Per favore, condividilo con chiunque pensi che possa trarne beneficio.

Se desideri seguire il viaggio di Travis, puoi farlo qui e qui.

[1] Bishop, Greg. Prendendo i voti in una Lega Blindsided by Divorce. (2009, August 8). Estratto gennaio 26, 2018 da https://www.nytimes.com/2009/08/09/sports/football/09marriage.html.

By | 2019-02-28T17:51:04+00:00 Febbraio 4th, 2019|categorie: Atletico, Blog, Prestazione|1 Commenti

Circa l'autore:

Jacob ha iniziato a lavorare in Sound Vitality ad aprile di 2017. Fu subito colpito dall'efficacia della tecnologia, dalla premura dei suoi colleghi e dalla visione più ampia dell'inventore, Richard. Jacob considera un'enorme benedizione lavorare per un'azienda così all'avanguardia. Nel suo tempo personale, si diverte a studiare argomenti di salute alternativi, scrivere, suonare il piano e passare il tempo con i propri cari.

Un commento

  1. Amy Gruber Febbraio 8, 2019 a 2: 06 pm - Rispondi

    Un pezzo fantastico e stimolante e una straordinaria testimonianza dei benefici del Infratonic & Vital Rest!

Lascia un commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.